Tag Archive: scienza


Dio Ufo

Dio ha creato la Terra e tutto l’Universo. Ma come? E’ bastato dirlo o schioccare le dita e subito tutto è apparso? Il Verbo che diviene materia? Quasi. In realtà la scienza si è avvicinata alla Verità con la convincente teoria del Big Bang, ma si è dimenticata di indicare il Pietro Micca della situazione, cioè, chi ha acceso la miccia che ha fatto scoppiare tutto. E’ uno di quei casi, non troppo frequenti, in cui razionalismo scientifico e fede religiosa trovano un accordo a metà strada. Lo afferma il prof. José Gabriele Funes, astrofisico e teologo gesuita, l’astronomo di fiducia del Vaticano, il quale crede anche agli UFO, insomma agli extra-terrestri, poiché non c’è limite alla potenza di Dio, che potrebbe avere fatto scoccare vite intelligenti anche su altri pianeti. Ma se noi crediamo agli extraterrestri, gli extraterrestri crederanno in noi? E poi che religione seguiranno sugli altri pianeti? Avranno avuto anche loro un messia? Crocifisso o disintegrato? E i profeti? Viaggiavano nel tempo e nello spazio come in StarTrek? Come sarà un cristiano extra-galattico? E la benedizione papale urbi et orbi raggiungerà anche “orbes” lontani anni luce? Inferno e paradiso saranno in comune oppure divisi per galassie? A me quest’idea della religione condivisa con chissà quanti miliardi di miliardi di esseri che non so nemmeno se sono umani mi spiazza. La religione è già spiazzante di suo considerata l’irrazionalità della scelta, ma finché è riconoscibile nello sguardo altrui può anche starci, ma su altri pianeti avranno uno sguardo?

Annunci

wet_t-shirt_2.jpgHanno scoperto l’acqua calda, anzi l’acqua fredda. Il ministero della salute britannico ha deciso di vietare le famose gare di Miss Maglietta Bagnata (miss wet-t-shirt) tanto di moda nei pub d’Inghilterra, perché ritiene che l’acqua gelida con cui vengono inondate le “povere” e procaci ragazze possa far male alla loro salute, esponendole a raffreddori, influenze o peggio. Non solo. L’acqua utilizzata, una volta inzuppata la maglietta dell’aspirante miss, cade inevitabilmente sul pavimento rendendolo scivoloso  e mettendo a rischio l’incolumità degli avventori che, zeppi e zuppi di birra e altro, potrebbero scivolare e rompersi le ossa, chiedendo poi i danni a titolare del locale. Questa giornata del 5 novembre 2007 finirà nei libri di storia, come il 12 ottobre 1492 o il 5 maggio 1821, il 4 novembre 1918, il 25 aprile 1945 o il 20 giugno 1969. Scoprire che l’acqua fredda addosso, se non asciugata in fretta in un clima tuttaltro che tropicale come quello britannico, fa male, darà senz’altro una svolta all’umanità. Come non averci pensato prima? Chissà quanti di noi, d’inverno, una volta usciti dalla doccia, avranno indossato maglietta e mutande e portato a passeggio il cane o si saranno messi a potare la siepe in giardino. Quante volte ho notato il mio vicino, con l’approvazione della sua intera famiglia, passeggiare allegramente sul terrazzo in gennaio, fradicio di pioggia. Sì, certo, alla fine lo ricoveravano al sanatorio di Sondalo, ma attribuivano la malattia polmonare all’inquinamento, che qui a Milano ha raggiunto livelli cinesi. L’acqua fredda fa male? E se cammini sul pavimento bagnato rischi di scivolare? Ma perché non prendiamo in prestito qualcuno dei geni che lavorano al ministero della salute inglese e non lo mettiamo alla guida del governo italiano? Ci potrebbe dire che le pensioni sono troppo basse, così come gli stipendi, che sprechiamo troppi soldi in fesserie, che i politici guadagnano troppo, che le strade sono piene di buche, che la Salerno Reggio Calabria è un pozzo senza fondo, che il parrucchiere di Letizia Moratti è un criminale, che ci sono troppi delinquenti impuniti in giro . Rivelazioni di questo tipo alle quali non avevamo mai pensato. Ecco perché il paese va a rotoli: non abbiamo mai avuto Miss Maglietta Bagnata!