Tag Archive: natale


Ma oggi non è lunedì? Perché, allora, ho incontrato solo gente sorridente stamattina? In posta, in banca, dal prestinaio, per strada, tutti che mi salutano cordialmente, sorridono, sono contenti. Anch’io sono contento, ma è lunedì, è ovvio, non lavoro. Il mio lunedì è il martedì. E allora, cosa sta succedendo? In banca un’ impiegata era tutta felice di dirmi che aspettava il venerdì per andare ad aggiustare il tetto di casa sua e poi imbiancare. Con questo caldo sarà uno spasso. Se le va bene, venerdì pioverà. Sono salito un attimo sul marciapiede in bicicletta per evitare che la 55 mi trasformasse in una frittella e in quel momento girava l’angolo una vigilessa. Ci siamo trovati nella peggiore delle situazioni possibili: impediti a passare nello spazio ristretto lasciato da una macchina parcheggiata male, un palo e il muro, io da una parte e lei dall’altra. Mi ha guardato malissimo, io ho sfoderato un’espressione innocente e vittimista (che mi riesce malissimo di solito, perché, invece, ce l’ho strafottente) e lei cosa ti fa? Mi chiede gentilmente e sorridentissima: può scendere dal marciapiede per favore? Subito – le rispondo altrettanto sorridentissimo e senza accampare scuse. E vado. Al ritorno la rivedo che gesticola in mezzo ad un incrocio tentando, con un certo successo, di coordinare il flusso del traffico. Le passo davanti, mi riconosce, mi saluta sempre sorridente, nonostante il pulviscolo nero dello smog rischi di macchiarle i denti bianchissimi e le auto attorno a lei attentino pericolosamente alla sua incolumità. Ma è lunedì. Anzi, è un lunedì, quello seguente alla prima ondata di caldo pre-estivo. Forse è questo che mette di buon umore la gente, nonostante l’afa. Il pensiero delle vacanze imminenti, il mare, la montagna, il tempo libero, ma anche il traffico in autostrada, il pezzo di alberghi e ombrelloni, il mutuo acceso per l’affitto di un appartamenteo a tre chilometri dallla battigia, le spiaggie affollate, i bambini urlanti e il puzzo di creme abbronzanti e nauseanti. Stringiamo i denti ancora un po’ e si parte Ma è lunedì, è il 25 maggio e tra sette mesi è già Natale. Sarà per questo che sono tutti contenti?

Annunci

voce.jpg

e-natale.jpg

box_progetto_delfino.jpgA Natale tutti chiedono soldi, aiuti, fondi per ogni genere di iniziativa. Bisogna fare una scelta, anche quella di girarsi dall’altra parte e non dare retta alle richieste. Ma…a volte càpita di pensare che alcuni hanno più motivi di altri di ottenere ascolto. D’accordo, gli esseri umani dovrebbero avere la priorità sono della nostra stessa specie, però pensi anche che gli uomini, bene o male, sono fautori del proprio destino, mentre gli animali subiscono leggi che non hanno voluto, desiderato, votato, sono regole, né giuste, né ingiuste, semplicemente percorsi naturali. Ora, finché tutti gli animali seguono le stesse regole, le cose vanno bene, ma quando una specie forza le regole per proprio tornaconto, spesso non per la normale sopravvivenza, ma per mero sfruttamento delle risorse naturali allo scopo di ottenere un superfluo maggiore benessere, allora i percorsi non seguono più una traiettoria naturale e si deve intervenire. Mi sento particolarmente vicino al mare, a quell’ambiente, forse perché non mangio pesce (a parte le scatolette di tonno) e, visto che sono umano (vabbe’, non stiamo a sottilizzare), mi sento di spendere una parola per i cetacei, i mammiferi del mare, che sono oggetto di caccia spietata e pressocché inutile. Noi veniamo dal mare e i cetacei sono l’anello che tuttora ci ricongiunge all’ambiente acquatico. La fondazione Cetacea di Riccione si occupa di delfini, ma anche di tartarughe di mare, che cura nel suo ospedale, svolge attività didattica ed educativa con gli studenti e cerca, per quanto possibile, di difendere l’ambiente e di diffondere una coscienza ambientale, in modo che non ci sia bisogno di fanatici per difendere la natura, ma basti solo rispettarla per salvaguardarla. Pare che siano alla canna del gas e se non ricevono qualche aiuto entro pochi mesi chiuderanno. Pensateci. Pensiamoci.