gheddafi

L’anno scorso il colonnello (ma non dovrebbe essere già generale dopo tutti questi anni?) Gheddafi è arrivato agghindato come un portiere d’albergo e aveva appuntata sulla marsina una fotografia.
Quest’anno, senza marsina, ma vestito in modo tradizionale, portava appuntato un foglietto di carta rettangolare. Nessuno si è chiesto cosa fosse?
Facciamo delle ipotesi:
il colonnello Gheddafi è uno smemorato e si è cucito addosso il biglietto aereo di ritorno per non perderlo;
il colonnello Gheddafi non si è accorto di avere messo il vestito al contrario e quella è l’etichetta;
il colonnello Gheddafi non gira con i contanti, nonostante le amazzoni coi tacchi, deve dei soldi a qualcuno qui in Italia, è arrivato con un assegno circolare e, per non perderlo, se l’è appuntato sull’abito che, evidentemente, non ha tasche;
il colonnello Gheddafi soffre di amnesie improvvise e sul biglietto c’è scritto: sono il colonnello Gheddafi, se leggete questo biglietto significa che mi sono perso e non  ricordo come si torna a casa, segue indirizzo di Tripoli;
se avete altre ipotesi fatevi avanti, chissà che non risolviamo il mistero.

Annunci