Tag Archive: libertà


Tratta da Indymedia.

Inserito da Anonimo il Dom, 24/05/2009 – 13:05

autore:

i ribelli della montagna

Questa mattina è stata disturbata la solita “commemorazione” che viene tenuta tutti gli anni a Rovetta, dove un’accozzaglia di nostalgici, revisionisti e neofascisti ricorda come una strage di innocenti la fucilazione da parte di partigiani dei miliziani della RSI della Legione Tagliamento [che si erano distinti in quanto a ferocia ed efferatezza in tutte le loro azioni].
Un elicottero con bandiere partigiane ha sorvolato la Malga Lunga, il Monte Blum (dove erano stati piazzati striscioni antifascisti) e infine il cimitero di Rovetta dove veniva svolto questo raduno, rimarcando la verità storica e onorando ancora una volta la memoria dei partigiani che hanno liberato la valle Seriana (seguirà video).
Nel frattempo, nel cimitero stesso, partiva la musica di Bella Ciao, la canzone simbolo della Resistenza e di quei partigiani che i nostalgici riuniti a Rovetta vogliono far passare non da liberatori ma da semplici assassini.

Questo il testo del volantino diffuso in Valle Seriana in questi giorni:

… dopo aver CATTURATO E FUCILATO 147 GIOVANI DISARMATI ALLA BENEDICTA
… dopo aver IMPICCATO 31 GIOVANI PER LE VIE DI BASSANO DEL GRAPPA
… dopo aver FUCILATO E BRUCIATO VIVI PIU’ DI 300 GIOVANI SUL MONTE GRAPPA
… dopo aver INCENDIATO IL PAESE DI COSTA VOLPINO
… dopo aver SEVIZIATO LA POPOLAZIONE E UCCISO 3 CIVILI INERMI A FONTENO
… dopo aver AMMAZZATO 7 GIOVANI PARTIGIANI ALLA MALGA LUNGA CUI ERA STATO PROMESSO DI AVER SALVA LA VITA
… dopo aver TORTURATO E FUCILATO I FRATELLI PELLEGRINI A LOVERE
… dopo aver AMMAZZATO 12 GIOVANI A SCHILPARIO
… dopo aver GETTATO NEL TERRORE PER MESI L’INTERA VALLE SERIANA MINACCIANDO, DERUBANDO, TORTURANDO, DEPORTANDO E AMMAZZANDO …
SONO TORNATI !!
Eccoli i giovani della LEGIONE TAGLIAMENTO.
Eccoli che sfilano indisturbati per le vie di Bergamo con mazze e caschi, che ricevono la benedizione del loro prete: padre TAM, che come ogni anno da tutta Italia vengono a RICORDARE i vili combattenti fascisti fucilati al cimitero di Rovetta da una Brigata Partigiana il 28.04.45.
Il 24 maggio a ROVETTA si ritroveranno con le loro effigi naziste, con le loro teste rasate e con i loro saluti romani nostalgicamente inneggianti a Mussolini per oltraggiare ancora la memoria di coloro che si batterono per la LIBERAZIONE di Bergamo e della VAL SERIANA dalla ferocia NAZIFASCISTA
Onoriamo la memoria dei nostri caduti per la libertà
Combattiamo questo sistema socio-economico sempre più razzista e repressivo
Rifiutiamo con forza ogni tentativo di mistificazione storico revisionista !!

BASTA FASCISMO!!!!!!
NO AL RADUNO DI ROVETTA
W LA RESISTENZA PARTIGIANA

I ribelli della montagna

Annunci

Avete mai fatto caso con quanto orgoglio taluni individui si vantano di non avere tessere di partito o sindacali in tasca, per avvalorare la loro indipendenza di giudizio e trasparenza? Come se appartenere ad una organizzazione partitica o sindacale fosse un’onta, una vergogna, una macchia da nascondere. Vorrei rammentare a costoro che nei paesi dove non ci sono partiti e sindacati o, magari, ce n’è solo uno, l’indipendenza di giudizio e la trasparenza sono messi a dura prova, soprattutto ai danni di chi non ha in tasca la tessera giusta. La democrazia vive della libertà di associazione politica e sindacale, altrimenti è una dittatura. Preferisco parlare e discutere con una persona che dichiara pubblicamente la propria appartenenza politica o sindacale, in modo da sapere da che presupposti parte o per conto di chi parla, quale modello sociale ha in mente e quali sono grosso modo le sue idee. Guardo con più sospetto a chi si dichiara indipendente e parla in modo fumoso, facendo capire e non capire, usando metafore complicate e linguaggi tecnici quando si rivolge consapevolmente ad una platea di non addetti ai lavori. Ancor più sono diffidente nei confronti di chi possiede tessere di organizzazioni segrete e, quindi, cerca di non pubblicizzarne l’appartenenza, anche se vanta indipendenza e libertà d’opinione. E d’affari. Sciocco è chi guarda il dito e non la luna, ma  saggio è chi guarda luna, dito e proprietario del dito.

…scendere in piazza è antidemocratico…ho dato istruzioni al ministro degli interni per intervenire con le forze dell’ordine nelle scuole….chi occupa sarà denunciato….l’opposizione è bugiarda…il parlamento è troppo lento, si governerà con i decreti…infiltrare il movimento..l’urlo delle sirene delle ambulanze sovrasterà quello di polizia e carabinieri…picchiatori fascisti in piazza Navona…picchiatori fascisti in manifestazione…picchiatori fascisti mandati a punire Federica Sciarelli…Licio Gelli emozionato dall’abbraccio del Duce…per Licio Gelli Berlusconi è l’uomo della provvidenza…per Licio Gelli Berlusconi è l’unico che può portare a termine il piano Rinascita della P2…per Marcello Dell’Utri RAI 3 è deprimente…per Marcello Dell’Utri le facce dei conduttori del TG3 sono gotiche e un po’ dark…per Berlusconi la TV pubblica deve diffondere ottimismo…per Berlusconi gli imprenditori non dovrebbero fare pubblicità sulla TV pubblica…per Berlusconi, Dell’Utri, Gelli, in Italia c’è troppa gente che disturba il loro lavoro…