biblio5biblio14La musica pervade in varie forme, reali,
mentali e oniriche, tutto il romanzo di Giulio
Cancelliere, a cominciare dal protagonista
Cappa, un giornalista che ne è in qualche
modo ossessionato, avendo una specie di radio
che gli risuona nella testa ventiquattro ore
al giorno anche quando dorme. La sua vita
avrà una svolta con l’incarico di partire
alla ricerca di Joe Zawinul, il celebre tastierista
austriaco, scomparso di scena dopo il suo
ottantesimo compleanno nel 2012. Il viaggio,
prima accanto ad Abril, una etno-musicologa
peruviana e poi a Trilok Gurtu, il grande
percussionista indiano, lo porterà in Camargue
e a Chartres, presso la leggendaria cattedrale
dove si svolge un famoso festival organistico.
Qui si scioglieranno diversi nodi, reali
e onirici, di questa storia venata di giallo,
rosa e blu(es).

Giulio Cancelliere è un giornalista musicale.
Ha al suo attivo centinaia di interviste con artisti
di ogni genere musicale, dalla classica al rock,
passando per jazz, blues, pop, folk.
Silenziosa(mente), è il suo primo romanzo.











Annunci