20/06/2008 07:12

Onu condanna stupro come arma di guerra7.12 Il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha condannato nei termini più forti l’uso dello stupro come arma di guerra,minacciando azioni repressive contro i responsabili delle violenze sulle donne. I Quindici,su proposta degli Stati Uniti, hanno approvato all’unanimità la risoluzione 1820,sponsorizzata da oltre 30 Paesi,tra cui l’Italia.I lavori sono stati presieduti dal segretario di Stato Usa Condoleezza Rice, che ha puntato il dito contro la Repubblica Democratica del Congo, il Sudan e la Birmania. (Televideo)Meno male, sembrava così ovvio che c’è voluto l’intervento dell’ONU. Si spera che non si parli solo di donne, ma anche di uomini e bambini. Peccato che l’input sia arrivato da uno di quei Paesi che non hanno voluto sottoscrivere il trattato per la messa al bando delle bombe a grappolo. Mutilati sì, violentati no.

Annunci