Archive for 22 agosto 2007


Ho trovato su una bancarella una scoloritissima copia del Processo di Franz Kafka. Sarà stata la povera condizione del libro, sarà stata la fama del romanzo, ho deciso di adottarlo. Dopo averlo tenuto assieme agli altri volumi, in modo che si ambientasse nel nuovo alloggio, accanto ad una biografia di Patti Smith e a “Se una notte d’inverno un viaggiatore” di Calvino, l’ho preso e ho iniziato a leggerlo. Contemporaneamente sto leggendo le Cosmicomiche, sempre di Calvino, che pensavo di usare come antidoto alla eventuale “pesantezza” di Kafka. E invece…la lettura delle disavventure di Josef K mi hanno “preso”. Direi, anzi, che mi incuriosisce quasi come un giallo di cui conosco già il finale, purtroppo, ma cerco di dimenticarmene. Dirò di più: K mi è cordialmente antipatico e più gliene combinano, meglio sto. Non è strano?

A proposito di gialli: ho letto alcune cose di Simenon (non il pur magnifico Maigret) che mi hanno molto colpito, soprattutto Il Piccolo Libraio di Archangelsk e La Casa Sul Canale, tragedie di provincia raccontate con delicatezza, grande maestria e cura del dettaglio. Piccoli gioielli.

MontaggioI giornali stanno andando a nozze con la storiaccia di Garlasco. Soprattutto per l’intrigo che si nasconderebbe dietro un delitto che sembrava uno come tanti. Nulla si può dire di certo riguardo alla vicenda e su come si è svolta, ma i personaggi non mancano. In particolare si sono messe in evidenza quelle che alcuni giornali hanno già ribattezzato “Le Sciacalle” o le gemelle K. Sono le cugine della vittima, che non hanno perso l’occasione per mettersi in evidenza passando direttamente sul cadavere di quella poveretta, addirittura commissionando un fotomontaggio, finito su tutti i giornali, per apparire accanto alla morta ammazzata. Scommettiamo che le ritroveremo in qualche show televisivo tra non molto?